Stupro al party La visita dell’assessore Belviso: «La ragazza ha carattere»

Visita mattutina presso il San Camillo dell’assessore comunale alle Politiche sociali Sveva Belviso alla ragazza violentata durante il veglione alla nuova Fiera della Capitale. «È una persona forte, che sta cercando di superare un’esperienza terribile - ha detto Belviso -. Le ho portato la nostra solidarietà e vicinanza e le ho espresso la disponibilità ad aiutare lei e la sua famiglia qual’ora avessero bisogno di supporto psicologico. L’auspicio - conclude l’assessore - è che riesca a superare questo trauma al più presto e che chi è responsabile di questo crimine vergognoso venga assicurato alla giustizia».
Intanto Francesco Giro (PdL) difende la politica sulla sicurezza del sindaco Alemanno dagli attacchi della sinistra: «Alemanno sta dimostrando un impegno evidente in quanto a sicurezza, le polemiche della sinistra sono pretestuose e alimentate dall’ipocrisia. Le cose sono migliorate sia sul piano della sicurezza reale fondata su indicatori positivi e sia su quello della sicurezza percepita dai romani. La città oggi è più sicura, nonostante alcune recenti vicende drammatiche che la sinistra sta strumentalizzando come la violenza subita da una giovane donna a Capodanno e ieri l’altro l’aggressione di un turista americano. Ai tempi della mia denuncia sullo spaccio di cocaina a Trastevere, quando finalmente sono arrivati i cellulari di polizia e carabinieri a piazza Trilussa accolti dagli applausi per strada dei trasteverini, i centri sociali reagirono con minacce, volantini, striscioni e cortei: e così i cellulari sparirono in pochi mesi- aggiunge Giro-. Ed erano gli stessi centri sociali foraggiati dai finanziamenti del Comune di Veltroni».
Infine, per il presidente della Provincia Zingaretti: «Il Comune ha delle responsabilità sulla sicurezza ma in passato c’è stato un dibattito ideologizzato soprattutto per colpa della destra dal quale non se ne riesce a uscire»..