Su Audi A8 il turbodiesel più potente del mercato

Bruno De Prato

da Monaco di Baviera

Audi conferma la grande determinazione con cui intende rafforzare la posizione di eccellenza tecnologica che la sua A8 detiene nel settore delle vetture di lusso e di alte prestazioni, immettendovi due novità motoristiche di grande rilevanza, oltre a un nuovo impianto frenante con dischi in materiale ceramico. La A8 è stata recentemente rinnovata nel look con l’avvento, anche sulla versione base, della nuova griglia, dalla fortissima personalità ispirata a quella delle Auto Union da Grand Prix degli anni ’30. La linea del profilo laterale rimane molto nitida, elegante e pulita, come conferma anche un Cx di soli 0,27. Lunga 5,19 metri, la A8, ricordiamo, vanta una costruzione in alluminio sia del telaio-scocca, sia della carrozzeria e di gran parte degli elementi delle sospensioni. Dispone anche di un autotelaio dalle eccellenti doti dinamiche che, nella esecuzione «quattro», è in grado di gestire tutta la potenza e la coppia del più potente turbodiesel V8 oggi sul mercato: il nuovo 4.2 da 326 cv, ben 51 cavalli in più rispetto al precedente V8 4.0. La coppia è di 650 Nm e la gestisce uno splendido cambio Tiptronic a 6 marce in combinazione con un complesso di trazione integrale con differenziale centrale Torsen, per una perfetta distribuzione ottimale della coppia tra i due assi.
Il nuovo V8 turbodiesel è il propulsore più avanzato nel settore grazie al suo sistema di sovralimentazione biturbo, con doppio intercooler, e l’iniezione common rail di seconda generazione, con iniettori piezoelettrici operanti a 1.600 bar. Su strada la nuova A8 4.2 TDI è una forza della natura, capace di accelerazioni mostruose (0-100 in 6,1 secondi) e di una velocità massima limitata elettronicamente a 250 orari. Agile, molto stabile e sicura, la A8 4.2 TDI può essere equipaggiata con freni ceramici di nuova generazione, che impiegano dischi in un rivoluzionario composto di carburo di litio e carbonio. Potentissimi, pesano la metà di quelli in ghisa e durano 5 volte tanto. L’altra novità è un V6 3.2 da 260 cv, con iniezione diretta di benzina, e fasatura della distribuzione e condotti a geometria variabile, per cui anche la coppia massima è eccellente: 330 Nm a 3.250 giri. La A8 4.2 TDI è in vendita a 94.620 euro, mentre la A8 3.2 FSI multitronic parte da 67.600 euro.