Su ex sindacalista il sospetto di corruzione

Secondo il quotidiano «Financial Times Deutschland», la procura di Ulma, nel Sud della Germania, ha avviato delle indagini contro Andreas Maerkl, ex capo del consiglio di fabbrica di Iveco Magirus, controllata tedesca di Iveco, per un presunto caso di corruzione. Maerkl è sospettato di aver intascato delle mazzette dalla compagnia assicurativa «Nuernberger Versicherung». In cambio, avrebbe fatto in modo di stipulare i contratti dei dipendenti per l’assicurazione sulla vecchiaia presso la stessa compagnia. Il giornale cita ambienti ben informati, non meglio specificati.