Su Mirafiori è giallo: accordo con i sindacati mediato da Marcegaglia Ma in Fiat non lo sanno

Agenzia Radiocor: «In vista dell’incontro di domani (oggi, ndr) di Torino su Mirafiori, ci sono stati mercoledì una serie di contatti telefonici, con un’opera di mediazione da parte della presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, con i segretari di Cisl e Uil, e il responsabile delle relazioni industriali di Fiat, Paolo Rebaudengo».
Agenzia Adn-Kronos: «Già mercoledì la leader degli industriali è stata al centro di una rete di telefonate con il presidente della Fiat, John Elkann, e il responsabile delle relazioni industriali Paolo Rebaudengo, da una parte, e i segretari generali di Cisl e Uil, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti, dall’altra. Contatti intensi, confermati anche da fonti di Viale dell’Astronomia, per facilitare un avvicinamento tra le parti, puntando su una mediazione in grado di limare le residue rigidità».
Fin qui quanto è stato battuto ieri dalle agenzie (anche l’Ansa ha ripreso l’argomento), alla vigilia dell’incontro convocato oggi a Torino tra Fiat e sindacati per cercare di «chiudere» su Mirafiori con la firma dell’accordo di Natale che spianerebbe la strada all’investimento annunciato dal Lingotto, referendum tra gli operai permettendo.
Ma c’è un particolare: a Torino di questa mediazione, secondo fonti vicine al gruppo, non se ne sa nulla. E quanto viene riportato dalle agenzie «è stato accolto con stupore». L’ultimo vero «contatto» è stato quello di alcune settimane fa a New York con l’amministratore delegato Sergio Marchionne, incontro che ha poi sancito lo «strappo» del Lingotto da Confindustria. Un giallo, dunque, a poche ore dalla possibile intesa tra Fiat, Fim, Uilm, Fismic e Ugl che assicurerebbe un futuro alla fabbrica storica della Fiat che, nei piani di Marchionne, condividerà le linee di montaggio con i futuri prodotti Jeep. La sensazione, da più parti, è che profilandosi l’accordo, il secondo del progetto «Fabbrica Italia», la Confindustria sia pronta a metterci in qualche modo il cappello. Se Viale dell’Astronomia conferma, come riportato, in Via Nizza, più a Nord, cadrebbero dalle nuvole.