Su Sky Vivo debuttano 3 reality show

Uomini casalinghi e partner traditi sono al centro della nuova programmazione di Sky Vivo, il canale di Sky che vuole raccontare la realtà nelle sue diverse espressioni proprio a partire da fenomeni come le Mamme in sciopero e i Tradimenti, soggetto dei reality che partono in questi giorni. Tutta italiana la produzione di Mamme in sciopero, «factual», ossia reality basato sui fatti, che mette alla prova la capacità dei papà di prendersi cura della casa e della prole mentre le loro mogli si godono una settimana di vacanza in una beauty farm. «È un programma che vuole essere un'indagine sociale perché - spiega Carmen Acquati, direttrice del canale - partendo dalla quotidianità vuole anche far pensare. Non a caso il momento più bello è quando torna la mamma, perché il papà in una settimana si è reso conto di aver sempre sottovalutato il lavoro della partner».
Chissà se anche i casalinghi, approfittando di maggior tempo libero, tradiranno la moglie, come i protagonisti di Cheaters-tradimenti, il reality «politically scorrect» dove l'adultero viene spiato, ripreso dalle telecamere e mostrato al coniuge tradito, che può scegliere se affrontare o meno gli amanti. Un fenomeno che, anche in Italia, si sta espandendo, come conferma Miriam Ponzi, dell'agenzia investigativa Tom Ponzi che ha approntato un decalogo per traditori, la cui prima regola è «non cambiate mai le vostre abitudini: non comprate fiori e regali se non lo avete mai fatto, anche se vi spinge il senso di colpa». Poi Miriam Ponzi consiglia ai fedifraghi di stare ben attenti a tutte le tracce elettroniche, dalla carta di credito al telepass, e soprattutto al telefonino, causa dell'oltre 80% delle scoperte.
Più settoriale il terzo reality che Sky Vivo propone in anteprima questo mese: Hell's kitchen, che ha per protagonista un terribile chef inglese, Gordon Ramsey, la cui missione è istruire 12 apprendisti che si contendono il ristorante di Los Angeles usato come set.