Su Telecom, giù Pirelli

Piazza Affari in linea con l’andamento delle altre Borse europee, registra un nuovo apprezzamento dello 0,4%, con scambi che si mantengono di poco inferiori ai 4 miliardi di euro. A sostenere il listino milanese ancora la vicenda Telecom, anche se l’interesse per il risiko bancario è alimentato dai possibili nuovi contatti di istituti italiani con banche estere. Nel caso Telecom si devono registrare moti di assestamento, che hanno portato a un recupero di Telecom (più 1,5%), mentre cede Pirelli (meno 1,3%) attraverso scambi record. Maggiore attenzione per i titoli dei Benetton, con la holding che perde il 3,8% dopo i forti guadagni di mercoledì, mentre Autogrill e Autostrade non si sono discostate dalle chiusure di mercoledì. Tra i bancari, mentre le popolari sono in attesa di novità e conservano i precedenti livelli, l’attenzione degli operatori si è spostata di nuovo verso Intesa e S.Paolo, che guadagnano oltre l’1,5%; ha fatto bene Capitalia (più 1%), e continua a rafforzarsi Montepaschi. Irregolari i titoli dell’energia, sempre in due direzioni le utility Aem Milano e Asm Brescia, per un possibile premio per il gruppo bresciano nella eventualità della loro fusione. Realizzati i titoli delle vacanze.