Su Youtube a lezione di molotov. E poi le lanciano

«Non avevamo nulla da fare e volevamo mettere online la nostra bravata». Così si sono giustificati con gli agenti della polizia i cinque ragazzi romani che domenica notte sono stati sorpresi a lanciare alcune bottiglie molotov nella zona di vicolo dell’Annunziatella, all’Eur. Si tratta di ragazzi della «Roma bene», tutti con casa al centro storico, dalle parti di piazza Farnese.
Agli uomini del commissariato Tor Carbone che li hanno colti in flagrante, i cinque, tre freschi maggiorenni e due diciassettenni, hanno detto che avevano trovato su Youtube un video nel quale si mostra come fabbricare una molotov. «Le abbiamo costruite e abbiamo ripreso la scena mentre le lanciavano - hanno detto -. Volevamo essere anche noi su Youtube». Da segnalare che una delle bottiglie incendiarie è stata lanciata contro il muro di cinta della casa di cura Santa Lucia.
Dura poco più di due minuti il video in questione, caricato su Youtube il 31 marzo scorso, in cui alcuni ragazzi, dall’accento campano, fabbricano una bomba molotov. Forse è proprio grazie a questo video che i 5 hanno fabbricato le tre bottiglie incendiarie. Il video, che è stato messo online da uno che si firma Lastarg, è stato girato in campagna e ha un titolo esplicativo: «Come creare una bottiglia incendiaria molotov». Le immagini, realizzate con un telefono cellulare, mostrano un giovane che riempie una bottiglia di vetro di «miscela» (benzina utilizzata per i mezzi a due ruote) e di insetticida. La bottiglia viene poi chiusa con un pezzo di stoffa. Nel video vengono ripresi anche altri ragazzi che seguono le operazioni ridendo e incitando l’amico a «fare presto». Nell’attesa che «l’opera» si concluda, uno dei giovani prende in mano la bottiglia di plastica che conteneva la benzina e le dà fuoco. Infine il gruppo «testa» la bomba lanciandola contro un muro.