«La sua colpa? Fidarsi di alcuni mascalzoni»

Venezia. «Antonio Fazio ha dato fiducia alle persone sbagliate». Lo ha detto il vicepresidente del Senato Lamberto Dini, ex dirigente di via Nazionale. Secondo Dini «Bankitalia e del suo governatore non si sono accorte in tempo utile di ciò che stava accadendo. La Banca d’Italia - ha aggiunto - effettivamente non ha sorvegliato e non è andata a vedere ciò che accadeva anche se, certamente, la truffa è difficile da scoprire ed oggi è giunta comunque sotto gli occhi di tutti».
Secondo Dini «il signor Fiorani ha introdotto irregolarità amministrative, malcostume e appropriazione indebita nel corso degli anni, almeno secondo quanto appare fino ad oggi sulla base anche di sue stesse ammissioni in attesa dell’interrogatorio. La sua è una brutta vicenda, una matassa che dovrà essere dipanata dalla magistratura. Banca d’Italia non ha commesso irregolarità, ha dato fiducia a personaggi che ora si rivelano essere dei mascalzoni, personaggi che hanno introdotto malcostume a danno dei cittadini e dei risparmiatori».