Con la sua guglia altissima ricorda le cattedrali gotiche

La parrocchia di San Giovanni Bono, al centro del quartiere Sant’Ambrogio in zona Barona, fu costruita quarant’anni fa su progetto dell’architetto Arrigo Arrighetti e aperta al culto nell’ottobre del 1968. La sua struttura in cemento armato traforata da piccoli pannelli di vetro dai colori vivaci la rende immediatamente riconoscibile. L’edificio svetta, infatti, su tutti gli altri palazzi con la sua guglia altissima che ricorda le cattedrali gotiche. La chiesa è il punto di riferimento per una popolazione di 10.684 persone. Il parroco attuale, don Paolo Selmi, ne è responsabile dal 2005. Adesso, insieme con don Giancarlo Santi (esperto di architettura degli spazi liturgici) e d’accordo con la Curia di Milano, ha deciso di cambiare la disposizione interna della parrocchia, portando l’altare a ridosso dell’entrata principale. Il progetto è affidato all’architetto Donatella Forconi.