Subaru Impreza ancora più aggressiva con il «boxer» diesel

Palma di MaiorcaDalla scorsa primavera i modelli Legacy e Outback, più di recente il Suv Forester, e ora anche la più sportiva della gamma Subaru, la grintosa Impreza, può giovarsi del boxer diesel 2.0 da 150 cv. Un propulsore compatto e brillante, capace di una coppia massima di 350 Nm tra i 1.800 e i 2.400 giri (il 2.0 a benzina fa segnare un apice di 196 Nm) che non snatura le caratteristiche dell’icona giovane e aggressiva della casa giapponese. Abbinato a un cambio manuale a 6 marce di buona precisione, completamente nuovo, il motore turbocompresso non le conferisce l’indole della «bruciasemafori», ma assicura grande piacevolezza di guida. L’Impreza diesel si disimpegna con agilità e prontezza nel misto e nello stretto. E poi, gradisce gli allunghi anche in prossimità della zona rossa del contagiri rivelando, in definitiva, il carattere di una vera passista veloce. Che si apprezza per l’handling, con una maneggevolezza e una stabilità che possono contare sulla trazione integrale Symmetrical Awd e su un telaio a controllo dinamico Dc3 tarato ad hoc, nonché per la comodità e la silenziosità.
Munito di iniezione common rail e di un filtro antiparticolato, il piccolo boxer a 4 cilindri frulla con regolarità risparmiando a guidatore e passeggeri ogni vibrazione; merito non solo della profusione di materiale fonoassorbente nell’abitacolo, ma anche della rigidità dei blocchi cilindri e della compattezza dell’albero motore, provvisto di un apposito sistema di supporti.
Al comfort di marcia contribuiscono anche i sedili, con le sedute anteriori imbottite di materiale uretanico, a prova di rimbalzi e sussulti. Grazie al turbo a geometria variabile, sistemato sotto al motore per mantenere più in basso possibile il baricentro, la reazione all’acceleratore è sempre pronta, ma i consumi restano contenuti: con i 64 litri del pieno è possibile percorrere un migliaio di chilometri, mentre le emissioni di CO2, stando ai dati di targa, non superano i 155 grammi/km.
Due sono gli allestimenti disponibili, per un prezzo chiavi in mano di 24.490 euro per la versione base 2.0D e 26.990 per la 2.0D Sport. La prima vanta fra le dotazioni di serie climatizzatore automatico, cruise control, audio mp3 e sistema di controllo della dinamica; la seconda è invece contraddistinta da spoiler e appendici aerodinamiche laterali, che si aggiungono al sistema audio con caricatore Cd e 10 altoparlanti, fari allo xeno, accesso senza chiave con avviamento a pulsante, sedili anteriori avvolgenti riscaldati, volante multifunzione e cerchi in lega da 17 pollici.