Subaru Impreza Wrx Sti icona di prestazioni super

Impreza Wrx Sti è un'icona dello sport automobilistico dal 1992, quando iniziò la sua avventura nel mondiale rally. Ma soprattutto è il simbolo dell'altissima raffinatezza ingegneristica del prodotto Subaru che qui è esaltato all'estremo in quanto deve rispondere alle esigenze della clientela più competente e raffinata. Alla quarta generazione, Impreza Wrx Sti (oggi e domani porte aperte nelle concessionarie) è il distillato di una evoluzione ingegneristica e tecnologica basata su una sequela ininterrotta di successi sportivi in tutta una varietà di competizioni, dai rally su terra a quelli su asfalto per arrivare a dominare anche nell'endurance, come testimoniano le vittorie multiple alla 24 Ore del Nürburgring.
La nuova Impreza Wrx Sti è una sportiva straordinariamente bilanciata che offre una combinazione unica di prestazioni travolgenti e di livelli di sicurezza e controllo così elevati da essere pienamente verificabili solo in pista.
Sul piano delle prestazioni, Impreza Wrx Sti si può confrontare con Gt sportive di alto livello, rispetto alle quali, però, offre una versatilità e una fruibilità nettamente superiori grazie alla sua abitabilità e al suo comfort da vera berlina. In questo senso, questa quarta edizione segna un rilevante salto di qualità, grazie anche a un leggero incremento dimensionale. La lunghezza totale sfiora ora i 4,6 metri (+15 mm), ma soprattutto il passo è stato incrementato a 2,65 metri (+25 mm) con conseguente miglioramento della abitabilità posteriore e anche della volumetria utile del vano bagagli cresciuto a ben 460 litri.
L'assetto è stato abbassato di 15 mm per migliorare ulteriormente la stabilità e l'immediatezza della risposta allo sterzo nelle variazioni di traiettoria, in combinazione con un'ampia rivisitazione della architettura e della taratura delle sospensioni cui si aggiunge l'adozione, come equipaggiamento di serie, delle ruote da 18 pollici.
Tutta la struttura della scocca è stata riprogettata utilizzando acciai ad altissima resistenza con il risultato di incrementarne la rigidità torsionale del 40 per cento a fronte di una riduzione del peso pari a 10 chilogrammi.
Il cuore della Wrx Sti rimane il quattro cilindri boxer 2.5 litri turbo di potenza invariata a 300 cv. Grazie a una nuova centralina elettronica la coppia è cresciuta a 407 Nm, mentre consumi ed emissioni sono diminuiti, come conferma l'omologazione Euro 6.
Questa poderosa unità è associata a un nuovo cambio meccanico a 6 marce e a alla classica «trazione integrale simmetrica» che, con il 4 cilindri boxer, realizza una combinazione superbamente bilanciata, base della grande qualità di guida e di controllo del Wrx Sti.
Il nuovo sistema di trazione integrale fa conto su tre differenziali tutti con capacità autobloccante: all'anteriore un tipo elicoidale, per una azione «morbida», al posteriore il leggendariamente efficiente Torsen, mentre quello centrale è una evoluzione del già noto DCCD Subaru, cioè un differenziale meccanico a lamelle integrato da un sistema elettromeccanico a controllo elettronico che consente al pilota di scegliere tra una logica di intervento automatica, o una manuale che consente di modulare la distribuzione della coppia fra i due assi a seconda delle condizioni dell'asfalto e dello stile di guida. Formidabile!
Accanto al selettore del DCCD è posizionato quello del sistema Si-Drive che offre al pilota di questa automobile la possibilità di selezionare fra tre modalità di risposta in potenza del motore, dalla Intelligent, la più morbida e progressiva, alla Sport-Sharp, la più aggressiva.
Questo concentrato di tecnologia, completo di tutti gli ausili elettroni alla guida, offre un interno di grande finezza, razionale e confortevole, con sedili anteriori anatomici perfetti per la guida in pista, ma assolutamente confortevoli per affrontare piacevolmente anche lunghe trasferte autostradali in un ambiente di gran classe e finezza, a ulteriore conferma della versatilità di una berlina sportiva che non ha l'uguale nella produzione mondiale.