Subbuteo, un’arte che torna di moda

Per tutti quelli che sono cresciuti tra gli anni ’80 e ’90, attenzione! A Genova è tornato il Subbuteo, il calcio da tavolo che ha cresciuto intere generazioni di ragazzini che hanno passato i loro pomeriggi tra merende e tavole di compensato su cui era riposto il mitico panno verde nel quale, ventidue omini si sfidavano con il colpo di dita dei due capisquadra.
Oggi quelle emozioni chiuse nel cassetto dei ricordi, per molti ma non per tutti, possono tornare a vivere ed in maniera ufficiale. Nel centro storico di Genova, infatti, è nata l’Associazione Calcio Tavolo Subbuteo Genova con sede in salita San Bernardino, 9, all’altezza di piazza del Carmine. Un punto che si propone di essere il polo aggregativo principale per questa disciplina che tenta di ritornare di moda.
Dietro a questa iniziativa c’è anche una valenza di carattere sociale, quella di fornire una valida e sana alternativa ai ragazzini delle scuole che non sia il gioco del computer e della consolle.
L’appuntamento parte già in questi giorni: da stasera e per ogni giovedì per tutta l’estate, c’è la possibilità di sfidarsi nella sede del Cts Genova dalle 21. Non solo, da settembre con la ripresa dell’attività scolastica il centro partirà con dei corsi di calcio tavolo gratuiti per i bambini del quartiere. Una iniziativa che rientra in un progetto più ampio sponsorizzato dal presidente del Municipio Centro Est Aldo Siri. L’associazione fa parte della Federazione italiana sport calcio da tavolo e ha anche un suo sito ufficiale all’indirizzo http://ctsubbuteogenovaclub.blogspot.com.