Subisce uno stupro: novanta frustate

Riad. Dopo essere stata stuprata da quattro uomini in gruppo, ora le toccheranno, per legge, 90 frustate. È l’incredibile vicenda di una donna saudita, condannata da un tribunale di Riad, perché non doveva essere «sola in macchina con un uomo con cui non era sposata». I giudici, prima di stabilire la pena accessoria per la vittima delle violenze sessuali, hanno condannato gli stupratori, tutti sauditi e sposati, a pene detentive tra i 4 e i 5 anni e a un totale di 2.230 frustate. Il tribunale ha condannato a 90 frustate anche l’amico della vittima, accusato di «stare da solo in macchina con una donna a cui non è legato da matrimonio».