«Subito un vertice tra i sindaci»

Mariastella Gelmini: «L’incontro servirà per preparare un documento da proporre all’esecutivo». Ponzoni: «Basta buonismo»

«Presto sarà promosso un incontro tra i sindaci del centrodestra per mettere a punto un documento da sottoporre al governo con i provvedimenti più urgenti da prendere sul tema della legalità». A dare l’annuncio del vertice regionale è Mariastella Gelmini, coordinatore regionale di Forza Italia. Appuntamento, spiega la parlamentare azzurra, per offrire «al futuro governo indicazioni concrete da chi, ogni giorno, si trova in trincea». Già, è battaglia contro la criminalità che, ricorda Gelmini, «è primo obiettivo del governo Berlusconi»: «È necessario che il primo Consiglio dei ministri vari un provvedimento ad hoc per fermare l’emergenza immigrazione e in particolare quella rom con disposizioni precise ai Prefetti per ripulire le periferie dal degrado e dalla illegalità». Come dire: «Ancor prima del problema del lavoro e dei salari i lombardi pretendono di essere sicuri a casa loro». Desiderata dei cittadini, aggiunge il coordinatore regionale di Forza Italia: «Ricordo la grande manifestazione organizzata a Milano a favore della legalità. Manifestazione voluta dal sindaco Letizia Moratti che nei suoi primi due anni di governo ha dimostrato in questo di interpretare e capire i propri concittadini».
Sul fronte della lotta alla criminalità e all’emergenza rom interviene anche il Pirellone: «La Lombardia non può essere considerata come un albergo, dove non si fa né il check in né il check out» osserva Massimo Ponzoni, assessore alla Sicurezza. «Questa situazione provocata dal buonismo della sinistra non è più tollerabile. La sicurezza è condizione assoluta per vivere e per Regione Lombardia è tema prioritario che il nuovo governo affronterà in modo serio e responsabile». E l’amministrazione regionale preannuncia nuovi investimenti pro sicurezza che s’aggiungono ai 90 milioni di euro già stanziati dal 2000 ad oggi.