Successo dei liberi abbracci lungo via Venti Settembre

Dopo il successo ottenuto domenica 12 novembre in via XX Settembre e replicata al ristorante Bailamme di Pegli, il lunedì successivo, l'iniziativa degli abbracci liberi - terapia contro la solitudine, la malinconia, la noia, la depressione e la tristezza - lanciata in settembre in Australia e ripresa in molte altre città italiane e a Genova da René Andreani, con un gruppo di volontari raccolti via Internet, ieri si è ripetuta l’esperienza, radunando molti liguri provenienti da varie province ed un numero consistente di «freehugger» (liberi abbracciatori) giunti da molte città italiane.
La festa è iniziata alle 15 sotto i portici di via XX Settembre con un gruppo di volontari che, avendo letto i giornali che preannunciavano il raduno, si sono presentati con cartelli inneggianti la Campagna Mondiale «Free hughs - Abbracci liberi» e si sono subito resi disponibili per dispensare abbracci gratis. Questa terapia, dicono gli organizzatori, è molto utile alle persone solitamente tristi.