Il successo con Jannacci e Beppe Viola

Giorgio Porcaro (Benevento, 1952 - Monza, 2002) fu cabarettista e attore comico cinematografico e televisivo. Trasferitosi con la famiglia a Milano nel 1957, debuttò nel celebre locale Derby di Milano nel '72, l'epoca d'oro del cabaret italiano, insieme a Diego Abatantuono, Teo Teocoli, Massimo Boldi, Giorgio Faletti e tanti altri. Il successo arrivò nel 1977, con uno spettacolo scritto da Enzo Jannacci e Beppe Viola dal titolo Da dove vieni tu? dove inventò il personaggio del terrunciello, ovvero il meridionale trapiantato al nord che parla un dialetto misto tra pugliese e milanese. Dal cabaret, come molti del suo gruppo di amici e colleghi, tentò al strada del cinema, tra la fine degli anni Settanta e in primi anni Ottanta (Saxofone di Renato Pozzetto nel '79, L'esercito più pazzo del mondo di Marino Girolami nell'81, Si ringrazia la regione Puglia per averci fornito i milanesi e La sai l'ultima sui matti? di Mariano Laurenti entrambi dell'82, Sturmtruppen II di Salvatore Samperi dell'83). Poi la repentina uscita di scena nell'85. Negli anni Novanta è riapparso come comico in diverse televisioni private lombarde e nel film Gli inaffidabili di Jerry Calà (1997). È morto per un tumore, nel 2002, a soli 49 anni, all'ospedale Santa Maria delle Grazie di Monza, dove era ricoverato da tempo.