«Il successo Lubiam ora è fatto Su Misura»

Una storia ultracentenaria, tre generazioni d'industriali, una visione intelligente dei nuovi gusti del consumatore: la Lubiam di Mantova si conferma uno dei player più importanti della moda maschile. Il gruppo cui fanno capo il marchio Luigi Bianchi Mantova, la linea informale L.B.M. 1911, la Lubiam 1911 Cerimonia aggiunge dal prossimo autunno inverno la nuova etichetta di pantaloni Giozubon (che in giapponese significa «i pantaloni di Giovanni», riferito al nome del direttore creativo Giovanni Bianchi) che debutta a Pitti Uomo. Un'offerta segmentata per l'azienda mantovana che nel 2013 ha fatturato 55 milioni di euro di cui il 48% esportato e ha registrato l'affermazione del servizio su misura cresciuto di oltre il 50%, come racconta Giovanni Bianchi, amministratore delegato e responsabile ufficio stile.
Come si differenziano nei gusti, russi, giapponesi, cinesi e americani?
«Tutti cercano un prodotto sartoriale di qualità altissima e rigorosamente made In Italy. I giapponesi sono i più attenti alla ricerca e alle innovazioni sui materiali e sui trattamenti, accettano le sfide e amano le fantasie e il colore. Russi e cinesi, invece, preferiscono colori più sobri ma scelgono i tessuti più pregiati ed esclusivi: vogliono il lusso insomma. Gli americani infine non vogliono rinunciare alla versatilità e al comfort».
Il vostro «Su Misura» sta riscuotendo notevole successo.
«È il nostro fiore all'occhiello. Ci permette di esprimere al meglio la nostra capacità di combinare la cura artigianale con l'efficienza e la velocità dei processi d'innovazione produttiva. I negozi che scelgono di sposare la filosofia del Su Misura hanno l'obiettivo di offrire alla propria clientela il lusso di un abito raffinato, di matrice sartoriale, ma soprattutto personalizzato. Una magia che si compie in soli dieci giorni lavorativi».
In cosa consiste la struttura?
«In specialisti del Su Misura che seguono i negozianti in questo percorso step by step. I nostri "sarti viaggiatori" si recano fisicamente in loco per costruire l'evento insieme al cliente e renderlo un'esperienza sartoriale coinvolgente ed esclusiva. Importantissima è anche la formazione: i punti vendita autorizzati frequentano dei corsi in azienda per garantire un servizio altamente professionale».
Chi è il consumatore del Su Misura?
«Un uomo che apprezza il valore aggiunto di indossare un abito non solo impeccabile ma anche unico perché costruito ad personam».
La nuova linea di pantaloni Giozubon pensata in Giappone ma realizzata in Italia va controcorrente...
«Siamo in controtendenza rispetto a quanti preferiscono esternalizzare la propria produzione e il fatto che l'ispirazione per una linea Made In Italy arrivi da uno dei Paesi che si distinguono per la ricerca e l'innovazione, è segno che Lubiam continua a cercare stimoli anche al di fuori della propria realtà e a crearne di nuovi».
Cosa si aspetta dal 2014?
«Risultati positivi, data la forte propositività delle collezioni e una crescita del servizio Su Misura. Puntiamo a un incremento rispetto al 2013: se continueremo a lavorare come abbiamo sempre fatto queste aspettative non saranno disattese».