Successo per la XX rievocazione storica della Varese - Campo dei Fiori

Alla manifestazione internazionale di regolarità per auto d'epoca, che si è tenuta nella Città Giardino sabato 9 e domenica 10 luglio, hanno partecipato oltre 130 equipaggi

Al termine di un'avvincente competizione di regolarità per autostoriche tra 133 concorrenti, i piacentini Gian Mario Fontanella e Anna Maria Covelli si aggiudicano con la Porsche 356 A del 1955 del team Gmt e conquistano la XX Rievocazione storica della Coppa dei Tre Laghi e Varese-Campo dei Fiori. Al secondo posto il comasco Mauro Clerici con la varesina Deborah Restelli su Porsche Cabrio del 1965 e al terzo i locali Ezio e Filippo Salviato, su Fiat 600 Trasformabile. Vittoria del team varesino Squadra Corse VAMS, mentre nella sezione femminile affermazione della lariana Cristina Di Bona con la milanese Nausicaa Zumelli. Ai piedi del podio il monzese Pippo Rapisarda e il pavese Piero Torti. Unanime il parere positivo degli equipaggi nei confronti di un evento molto apprezzato per la selettività delle prove cronometrate e per la bellezza del tracciato. L'evento, organizzato dal Club Auto Moto Storiche Varese, federato ASI, si è articolato in un weekend entusiasmante, caratterizzato dall'effettuazione di 60 prove cronometrate al centesimo di secondo, partenza con bagno di folla tra i Giardini Estensi, sede del Comune di Varese, e il centro storico attorno a piazza Monte Grappa, attraversando 55 Comuni tra le verdeggianti Valceresio, Valganna, Valcuvia, Valtravaglia, fiancheggiando i laghi di Varese, Verbano e Ceresio e con una puntata nel Mendrisiotto, in Canton Ticino, e a Campione d'Italia. Clou dell'evento sono stati il "match race" all'interno dello stadio Franco Ossola di Masnago, dove hanno trionfato i monzesi Maurizio Gandolfo e Cristian Russo su Porsche 911 2700 Carrera, e la cronoscalata da Varese-Velate al Sacro Monte e Campo dei Fiori, proprio come avvenne 80 anni fa, nel 1931, quando ad opera di Raci Milano e Varese si disputò la prima delle dieci mitiche edizioni velocistiche, alle quali parteciparono grandi piloti professionisti del passato e Case ufficiali. E rinverdendo quegli antichi fasti, il club varesino ha riproposto, dal 1990 a oggi, venti edizioni di successo all'insegna dello sport della regolarità per autostoriche, promuovendo le eccellenze del territorio e di un turismo varesino celebre per qualità del paesaggio, arte, dimore storiche, relax e proposte culinarie. Un successo globale che gli organizzatori del Club Auto Moto Storiche Varese - in collaborazione con Consel divisione eventi e lo staff Gleo - condividono con il Comune di Varese e i 55 Comuni interessati dall'evento internazionale, che ha visto la partecipazione di 133 equipaggi su auto costruite dal 1920 al 1975, tra le quali esemplari pregiati di marchi mitici, a cominciare da Bugatti, Riley, Citroen, Triumph, e prototipi unici come Zanussi Fontebasso o 500A Vendrame, per proseguire con Mercedes, Porsche, Lancia, Fiat, Siata, Volvo. Record di presenze per l'Alfa Romeo Giulietta Spider. Tutti i dettagli sul sito internet del Vams: www.vareseautostoriche.it.