Sudafrica, video razzista su Internet

Quattro studenti
bianchi fanno ubriacare degli addetti alle pulizie neri,
costringendoli a subire
umiliazioni, come bere inginocchiati dell’urina (<strong><a href="/video.pic1?ID=sudafrica_proteste" target="_blank">Guarda</a></strong>). Proteste e violenze
nell’università. Decine di arrestati

Johannesburg - Shock e proteste in Sudafrica per un video messo su Internet che sembra far ritornare i fantasmi del regime razzista dell’apartheid. Si tratta di alcune riprese fatte da quattro studenti bianchi della University of the Free State a Bloemfontein, un tempo la roccaforte degli Afrikaans, che hanno fatto ubriacare degli addetti alle pulizie neri, costringendoli poi a subire umiliazioni, tra le quali bere inginocchiati dell’urina. Non appena il video è stato pubblicato, sono scoppiate proteste e violenze nell’università.

La polizia ha arrestato decine di dimostranti, sia neri che bianchi, mentre il rettore, nel tentativo di riportare la calma, ha sospeso le lezioni. Il video è stato girato lo scorso settembre, da allora due degli studenti hanno lasciato l’università, mentre gli altri due sono stati sospesi e sono indagati dalla polizia. "Ho detto più volte che questa università non è un posto per episodi di razzismo, siamo di fronte ad una grossolana violazione della dignità umana di questi lavoratori" ha detto ancora il rettore. Si ritiene che il video sia stato fatto in risposta alla decisione dell’università di abolire i dormitori separati tra studenti bianchi e neri. Una decisione che è stata presa solo quest’anno.