In Sudamerica Il nerazzurro fuori 10 giorni

Martedì si è giocata la seconda giornata sudamericana di qualificazione per il mondiale 2014 in Brasile che ha registrato il tonfo dell’Argentina, la goleada del Cile e la vittoria esterna della Colombia in Bolivia per 2-1 con il gol della vittoria segnato dalla stella Falcao nei minuti di recupero. Record e infortunio per Diego Forlan. Dopo Julio Cesar anche l’uruguaiano torna a pezzi dal Sudamerica. Forlan ha segnato il gol del momentaneo vantaggio sul Paraguay e con 32 reti in 84 presenze ha superato il vecchio primato di Hector Scarone, ma ha dovuto abbandonare il terreno di gioco a pochi minuti dal termine per un risentimento muscolare che potrebbe obbligarlo a uno stop di una decina di giorni.
Ma la sorpresa più incredibile è arrivata da Puerto La Cruz dove il Venezuela ha battuto per la prima volta nella sua storia l’Argentina di Leo Messi per uno a zero. Autore dello storico gol è stato Fernando Amorebieta, a rete di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Una vittoria che ha galvanizzato il ct Cesar Faria che ora punta all’altrettanto storica qualificazione a una fase finale del mondiale mai ottenuta in precedenza: «Abbiamo controllato Messi - ha dichiarato -, il miglior giocatore del mondo, e abbiamo fatto una bella partita senza emozionarci». Per la Seleccion del ct Alejandro Sabella, invece si tratta di un passo indietro dopo la vittoria per 4-1 contro il Cile. Azzeccata la profezia di Hugo Chavez, presidente venezuelano, che poche ore prima dell’incontro aveva pronosticato una notte in bianco per la stella Leo Messi: «Oggi non segna, è sicuro», la sua previsione.
Ma nonostante la sconfitta i bookie confermano la fiducia all’Argentina, la possibilità che l’Albiceleste conquisti la Coppa del Mondo è pagata 6 volte la posta, immediatamente dopo il Brasile, bancato a 5, vincitore ieri in amichevole sul Messico per 2-1, in rete anche Ronaldinho a secco da quattro anni. L'Uruguay, che si deve accontentare del pareggio per 1-1 strappato dal Paraguay al 92' viene quotato a 15,00. Infine goleada del Cile di Borghi che ha battuto 4-2 il Perù con le reti di Waldo Ponce, Eduardo Vargas, Gary Medei, e Humberto Suazo.