Sudan Finita la tragica guerra del Darfur: Khartum libera i primi 57 guerriglieri ribelli

«La guerra del Darfur è terminata»: lo ha dichiarato il presidente del Sudan, Omar Hassan al-Beshir, il giorno dopo la firma di un preaccordo di pace fra Khartum e i ribelli del Jem a Doha, in Qatar. «Il Darfur è ora in pace», ha dichiarato Beshir in un discorso pronunciato a El-Fasher, capitale storica dell’insanguinata provincia, preda dal 2003 di una sanguinosa guerra civile. «La sfida delle armi è terminata, ora comincia quella dello sviluppo», ha aggiunto.
Il presidente Beshir, inseguito da un mandato d’arresto emesso dalla Corte penale internazionale (Cpi) per crimini di guerra e crimini contro l’umanità nel Darfur, ha quindi assicurato che «gli sforzi passati per la guerra nel Sud, nel Darfur e nell’Est saranno consacrati allo sviluppo». Nello stesso giorno sono stati messi in libertà i primi 57 guerriglieri del Jem. In totale, con l’avanzare del processo di pace, ne dovrebbero essere liberati in tutto un centinaio.