Sui comuni brilla Stella

Comincia da Stella, in provincia di Savona, la campagna del 2008 dedicata ai piccoli comuni italiani. Con lo slogan «Voler bene all'Italia» e i festeggiamenti in centinaia di comuni al di sotto dei cinquemila abitanti, il centro savonese sarà il portabandiera dell'iniziativa di Legambiente che è stata presentata ieri mattina nella sede della Regione.
Stella è stato scelto per il suo passato e per il suo presente. È infatti il paese natìo del popolarissimo presidente della Repubblica e partigiano Sandro Pertini e allo stesso tempo, dall'anno scorso, si è proiettato nel futuro ambientalista mettendo in funzione una modernissima centrale eolica.
A celebrare la festa dei piccoli comuni domenica prossima ci saranno il presidente della Regione Claudio Burlando e il presidente onorario di Legambiente Ermete Realacci, con tutti i responsabili del progetto, dalla Provincia di Savona, all'Ente parco del Beigua, alla Consulta dei piccoli comuni, al sindaco di stella, all'Enel e alla Col diretti. Gli organizzatori visiteranno prima la tomba e la casa di Pertini per rendere omaggio al grande uomo politico e poi il parco eolico a 5 stelle. Una grande giornata per l'ambiente e per i piccoli comuni, sotto l'alto patronato del presidente della Repubblica, che in Liguria ha contato oltre 40 adesioni. Nella nostra regione i comuni al di sotto dei cinquemila abitanti sono centottanta su duecentotrenta, sotto i mille abitanti se ne contano una settantina, mentre quelli sopra i quindicimila abitanti sono soltanto undici.
«Da questi dati si evince - ha spiegato il vice presidente regionale Massimiliano Costa - che questa manifestazione è importante. Siamo orgogliosi che uno dei nostri comuni sia stato scelto per rappresentare questa iniziativa a livello nazionale. Il territorio ligure ha una conformazione tale per cui facilmente si creano delle fratture tra la costa e l'entroterra. L'impegno che l'amministrazione regionale in questi ultimi anni sta portando avanti è proprio quello di ridurre questo gap e di valorizzare le peculiarità e le ricchezze anche dei centri più piccoli e defilati».
«Anche quest'anno - dice il presidente regionale di Legambiente Stefano Sarti - “Voler bene all'Italia” si caratterizza come un successo in Liguria. Per domenica sono previste numerose iniziative per valorizzare e celebrare le risorse dei nostri borghi, le loro tradizioni, i tesori e i talenti nascosti, insieme alla loro capacità di innovazione e di sviluppo economico e sociale».
A «Voler bene all'Italia» aderiscono sul territorio nazionale migliaia di amministrazioni, ma anche parchi, comunità montane, scuole, associazioni e realtà produttive. I piccoli comuni si vestono a festa e aprono le porte ai visitatori offrendo il meglio di sé. Organizzano escursioni, visite guidate, degustazioni e rappresentazioni folkloristiche, mercatini all'insegna dell'identità locale.
A Senarega, in Valbrevenna, domenica alle 15 viene organizzato un pomeriggio insieme nel borgo con le guide della cooperativa castello della pietra, cui segue il concerto di musica tradizionale «Dalla Liguria alla Svezia». A Fascia, in Valtrebbia, è in programma l'escursione intitolata «Tempo di narcisi» a partire dalle 9,30 con possibilità di pranzare poi in una trattoria del paese con prodotti tipici locali.