Sui malati decide solo la «Triplice»

I ruoli professionali nelle Aziende sanitarie della Regione Lazio? Da oggi a indirizzare i manager nell’organizzazione interna saranno i sindacati della «Triplice», Cgil, Cisl e Uil, a cui tre giorni fa il presidente della Pisana, Piero Marrazzo, ha affidato con un circolare regionale l’ambita incombenza. Vale a dire, infatti, la possibilità di partecipare direttamente alla strutturazione di ciascuna Asl e, a detta dei sindacati autonomi esclusi dalla trattativa, al funzionamento di ogni singola azienda. «Ciò implicherà - dicono gli esponenti della Fials-Confsal - anche delle vistose disparità di trattamento per i cittadini. Pazienti di Asl diverse si troveranno a che fare con organizzazioni diverse. Una disomogeneità che rispecchia il principio antidemocratico che il presidente Marrazzo ha subito inaugurato dal suo insediamento e che continua a ribadire con i fatti». Dello stesso avviso anche l’azzurro D’Ambrosio che chiede «chiarezza sull’applicazione dei dispositivi legislativi».