Sui permessi per disabili più controlli e multe salate

Più controlli e di conseguenza più multe in arrivo contro chi usa, senza averne titolo, i permessi per i disabili relativi alla sosta e alla ztl. A disporli è il provvedimento del segretariato generale del Comune, approvato ieri dalla giunta, che chiede con urgenza al comandante del Corpo della polizia municipale di «impartire ai gruppi municipali le opportune disposizioni per garantire l’immediata operatività della vigilanza sulla regolare applicazione da parte degli utenti» delle norme del nuovo regolamento, approvato il 19 febbraio scorso, che ha introdotto regole più severe per i parcheggi personalizzati e per l'accesso alla Ztl. Per le soste riservate in cui è indicato il numero di targa, le norme prevedono che siano rilasciati solo nei casi in cui sia lo stesso disabile a guidare o nel caso di genitore di un bambino diversamente abile. In tutti gli altri casi, invece, viene resa necessaria la valutazione di una commissione tecnica. Per l’accesso alla Ztl, invece, il Regolamento prevede che sia possibile circolare solo con il disabile a bordo o, in caso contrario, dandone preventivo avviso all’Atac. Innalzata anche l’entità della sanzione per l’eventuale violazione.