«Sui Rom Penati non decide»

Doppia polemica contro Filippo Penati, mentre il presidente della Provincia vola negli Stati Uniti per partecipare alla «convention» delle contee americane. Il primo attacco arriva dalla Casa della Carità. «I nomadi dell'ex campo di via Capo Rizzuto sono ancora nelle case vicino alla stazione Centrale, aiutati da noi della Casa della Carità: stiamo aspettando che la Provincia ci dica qualcosa riguardo quell'area, in uno dei comuni della Provincia, che ci aveva promesso proprio al tavolo al quale ha partecipato anche quello che ora è l'ex prefetto», dice don Virginio Colmegna.
Contro Penati si pronuncia anche il presidente del Comitato per la Provincia di Monza e Brianza, Raffaele Della Valle, che ha inviato un invito-diffida al Commissario di governo per l'attuazione della nuova provincia, Luigi Piscopo, chiedendogli di tutelare gli interessi del neo costituito ente contro lo «strapotere» della Provincia di Milano e del suo presidente. Secondo Della Valle, Penati, attraverso una serie di atti amministrativi, ma soprattutto con la costituzione della holding che riunisce le partecipazioni azionarie di Palazzo Isimbardi, va contro gli interessi della Provincia di Monza che subirebbe «un vero e proprio scippo di autonomia».