«Sui tagli governativi ai comuni il sindaco Veltroni adesso tace»

«Una manovra di previsione di bilancio 2008 disastrosa per Roma». È la sentenza del capogruppo dell’Udc Dino Gasperini: «Calano i contributi dello Stato - dice Gasperini -. La sinistra al governo nazionale, regionale e provinciale danneggia Roma e il sindaco fa finta di niente anziché riempire la piazza del Campidoglio con i gonfaloni o minacciare la sospensione dei servizi come faceva quando governava il centrodestra a livello nazionale». «Mai - continua Gasperini - i tagli al Comune di Roma sono stati cosi pesanti. Roma ha pagato le lotte interne alla maggioranza di sinistra. Nessuna opera strategica per la città prevista nel bilancio. Nessuna soluzione concreta ai problemi di Roma, nessuna attenzione all’emergenza sicurezza in città, ai trasporti, alla famiglia. Calano i proventi dalle Aziende comunali e dalle partecipazioni azionarie, calano i proventi dai servizi».