«Sul Duce la sinistra faccia autocritica»

«Il raccapriccio nazionale per la barbara esecuzione di Saddam Hussein è sicuramente comprensibile - ha dichiarato Francesco Storace, An -. Per definire anche sincero quello della sinistra, attendiamo di conoscere una serena valutazione storica e la conseguente condanna morale per quel che accadde 61 anni fa a Milano, Italia, piazzale Loreto». Storace si chiede: «Fu meno spietato e più nobile l'assassinio di Benito Mussolini?». E anche il suo collega di partito Enzo Fragalà sottolinea che, «con la nobile eccezione di Massimo D’Alema», la sinistra «non ha mai avuto il coraggio di condannare l’eccidio di Dongo e il barbaro massacro di piazzale Loreto».