Sul green per conquistare il nome nella Club House

Rinviata per pioggia lo scorso dicembre, si è recuperata al Golf club degli Ulivi di Sanremo la «Palla d'oro e Palla d'argento - Davinson Cremieux». In calendario dal 1953, questa gara di tabellone - i vincitori delle due categorie vedranno il proprio nome inciso sui cartelli in legno esposti nella club house - ha visto al via cento giocatori suddivisi in due categorie. Davide Mori ha vinto la prima lasciandosi dietro Pedro Arrioja e Carlo Margarino con Alessandro Grammatica autore della migliore prestazione lorda mentre Lorenzo De Carli ha fatto sua la seconda a spese di Michele Merlo e Giorgio Cravaschino con Bibi Nomis Di Pollone, Franca Bianco e Andrea Pasini vincitori dei premi speciali riservati a signore, seniores e ospiti mentre Roberto Grammatica ha realizzato il nearest to the pin (m. 1,58) alla buca 2. Nella seconda giornata si è giocata una gara suppletiva. L'ha vinta Romano Ravizza regolando per l'hcp Rita Ferraresi mentre Enzo Milan e Simonetta Del Buono hanno realizzato le migliori prestazioni lorde e seniores. Il circolo di Rapallo ha ospitato «World Carribean golf challenge»: Filippo Lotti ha vinto la prima di misura su Gabriella Baj, Francesco Baratto ha superato Flavio Emoli nella seconda e Lorenzo Lucattini ha fatto sua la terza per l'hcp su Susanna Pesce; Giovanni Pala ha messo a segno la migliore prestazione lorda, Paola Ravano e Guido Gallione hanno primeggiato, emulati nella terza da Franca Connio e Mario Francesco Aina.