Sul suo sì alla pena capitale la sinistra tace imbarazzata

La sinistra esulta e adotta Obama come nuovo faro. È già diventato un mito, un idolo, uno straordinario punto di riferimento. Peccato che su molte convinzioni del neo eletto Presidente degli Stati Uniti il Pd dovrebbe essere meno ipocrita o quanto meno più cauto. Obama, infatti, non ha mai nascosto di essere favorevole alla pena di morte. Saranno d’accordo pure Uòlter e soci? E in politica estera Barack è stato fermissimo: «Vorrei fosse chiaro un punto - ha ribadito appena una settimana fa il candidato democratico alla Cnn -: se il Pakistan non potrà o non vorrà agire nella lotta al terrorismo, noi cercheremo comunque di raggiungere i nostri obiettivi». Quali? «Quelli di catturare Osama Bin Laden e i capi di Al Qaida e di ucciderli se necessario». Non solo: «E là dove si imponesse - ha precisato - non è da escludere la pena di morte». Il Pd è pronto ad applaudire?