Sul web anche Open Office

Ci sono anche applicazioni per il disegno, per il calcolo e per esportare i documenti nel formato di Wikipedia

da Milano

È da poco disponibile la nuova versione di OpenOffice.org 2.3, in italiano. Si tratta della suite di strumenti di ufficio open source, quindi a codice aperto, e gratuita (per usare gratuitamente il prodotto) più diffusa. Tra gli strumenti ecco il writer, il modulo di scrittura che è stato potenziato con l’aggiunta di una migliore funzionalità di gestione dei documenti multilingua, ha una nuova funzione di esportazione degli stessi in formato MediaWiki (Wikipedia). Impress, è l’omolgo di Power Point. La nuova versione ha prestazioni significativamente migliori e offre, come novità, la funzionalità di spostamento del testo lungo una curva. Base è invece il database che OpenOffice.org continua a evolvere, con nuove opzioni per i più esperti, come le scorciatoie da tastiera, e un Report Builder disponibile come estensione all’indirizzo http://extensions.services.openoffice.org. Completano la suite: Draw, il modulo per il disegno vettoriale e la creazione di diagrammi che permette di esportare direttamente verso Html/web grazie alla possibilità di salvare le immagini in formato Png (portable network graphics) e Math, un editor di funzioni matematiche. OpenOffice.org 2.3 in italiano si scarica all'indirizzo: http://it.openoffice.org/download.