Sulla Abc il reality che «guarisce» gli ammalati

La televisioni non ha più limiti. Da lunedì sull’americana Abc va in onda un reality veramente controverso, tutto basato sulla sofferenza delle persone più deboli. Pura speculazione o reale aiuto a chi è povero, già si interrogano i media americani... In sostanza, il reality si chiama Miracle workers e ha come protagonisti malati terminali o persone affette da gravissime malattie a cui i medici hanno diagnosticato scarse possibilità di guarire. Il programma offre ai pazienti cure pionieristiche. In cambio essi devono fare da «cavie» e sottoporsi a «cure all’avanguardia» davanti ai riflettori delle telecamere. Il format televisivo è trasmesso dalla Abc, di cui è proprietaria la Walt Disney Corporation ed è stata prodotto dalla DreamWorks. I pazienti sono seguiti da un team di chirurghi famosi. Al programma partecipano solo persone povere perché, seguendo un chiaro trend populista, l’azienda televisiva vuole «aiutare e regalare il miracolo solo a quei cittadini indigenti che non possono permettersi cure adeguate». Nel primo episodio è stato presentato il caso di un ragazzo dell'Ohio cieco da quando aveva 12 anni. I medici sperano che torni a vedere.