Sulla Croazia la quota è onesta

La base della scommessa consapevole è capire quando la quota del bookmaker sia «sbagliata» rispetto ai nostri giudizi. Ma come si formano le quote? La formula dice che la probabilità, espressa in centesimi e moltiplicata per la quota, deve dare 100. Esempio concreto: riteniamo che stasera la Germania abbia il 50% di possibilità di battere la Polonia, il 30% di pareggiare ed il 20% di perdere. Quindi le «nostre» quote sono date da 100 diviso per le tre probabilità: Germania 100 diviso 50 cioè 2, pari 100 diviso 30 cioè 3,33. Polonia 100 diviso 20 cioè 5. Vediamo adesso le quote Snai: 1,48, 3,65 e 7,00. Per noi sono quindi sbagliate, a favore degli scommettitori, le quote del pari e della Polonia.
LA PUNTATA DI OGGI
Però venendo ai nostri 10 euro quotidiani riteniamo che sulla carta una Croazia piena di talento abbia più del 50% di possibilità di battere l'Austria, quindi puntiamo sulla squadra di Bilic a 1,90. Verifichiamo l'onestà della quota: facendo 100 diviso 1,90 otteniamo 52,6, cioè la probabilità di vittoria per la Snai. Prendere confidenza con il giochino è semplice.
IERI
Under Portogallo-Turchia: vinti 16,30. Finora puntati 20 euro. Vinti: 16,30. Risultato: - 3,70.
olivari@settimanasportiva.it