Sulla funivia ambientalisti in guerra

È guerra tra le associazioni ambientaliste Italia Nostra da una parte e Legambiente dall’altra sul progetto avanzato dal parco delle Cinque Terre per la realizzazione di una funivia che colleghi uno dei sentieri più affollati dai turisti, la via dell’amore o sentiero azzurro, sopra il Comune di Riomaggiore, alla cima del monte Parodi, ad un’altezza di 600 metri dove si trova il forte di Bramapane. Il presidente del parco Franco Bonanini si è detto attonito per la bocciatura da parte di Italia Nostra di un progetto che dovrebbe concretizzarsi il prossimo anno e che prevede la realizzazione di un a funicolare per la realizzazione del quale la Regione ha stanziato un milione di euro. Legambiente, invece ha difeso il progetto a basso impatto ambientale e che valorizzerebbe anche la val di Vara.