Sulla linea rossa in arrivo treni nuovi e più veloci

Corse più frequenti (dagli attuali 120 di attesa tra un passaggio e l’altro, ad appena 80), vetture più nuove, sicure e dotate di aria condizionata. È scritto nel libro dei sogni dei pendolari, ma è anche quanto conta di realizzare nei prossimi anni il Comune sulla linea 1 della metropolitana. Per passare dalla teoria alla realtà, la giunta ieri ha approvato le linee di indirizzo che il rappresentante di Palazzo Marino esporrà alla prossima assemblea di Atm, convocata per il 7 marzo.
Passando da un sistema di segnaletica a blocco fisso ad uno mobile, spiega il vicesindaco De Corato, «aumenteranno le frequenze delle corse. Per il nuovo dispositivo investimenti per 75 milioni di euro, ai quali ne vanno aggiunti 130 per il rinnovo dei veicoli. Atm beneficerà di un rientro dall'agenzia delle entrate, a seguito di un contenzioso vinto, pari a 55 milioni e in bilancio c'è già anche un finanziamento della Regione pari a 37,5 milioni». Per aumentare i sistemi di sicurezza e introdurre nuove telecamere il Comune dovrà investire invece sei milioni di euro. «Per finanziare l’intero restyling della linea 1 - ammette De Corato - restano da reperire 100 milioni di euro, ma l'iter è stato avviato con l'assemblea dei soci. Probabilmente ci vorranno 4-5 anni». Questi importanti finanziamenti, fa sapere con una nota Atm, «si andranno ad aggiungere all’imponente quantità di investimenti che Atm ha già in corso, pari a un miliardo e 250 milioni».