Sulla lista «nera» anche Antonacci

Dieci residenti nei dintorni di San Siro hanno fatto ricorso al Tar Lombardia per l’annullamento della deliberazione della giunta comunale del 10 maggio scorso che autorizzava lo svolgimento di cinque concerti «in deroga ai limiti di inquinamento acustico» (Pausini, Renato Zero, Vasco Rossi e Biagio Antonacci). Un accordo in settimana con gli organizzatori fissava a 80 il limite dei decibel e anticipava alle 23 la fine del concerto di Vasco. Ora il ricorso con l’istanza di sospensione che potrebbe essere discusso nella camera di consiglio del 19 giugno. Il Settore ora deve costituirsi in giudizio.