Sulla tv dei libri

Reclutati con la rete, filmati dalla rete con le webcam, prodotti con i software della rete e rimessi in rete dal 3 dicembre su booksweb.tv, l'unica «internet tv» dedicata al mondo dei libri. Sono gli attori di «Tanti baci da Serena», il primo webfilm collettivo realizzato in Italia e, per quanto ne sa l'ideatore e regista - il webscrittore, blogger e pioniere dell'editoria elettronica Antonio Zoppetti (zop.splinder.com) - anche nel resto del mondo. «Li abbiamo contattati attraverso il bando di concorso "Delitto e casting", pubblicato on line su booksweb e su vari blog letterari. Abbiamo proposto un canovaccio iniziale che prevedeva la presenza di sette attori - ci racconta Zoppetti -. Alla fine siamo arrivati a comporre un cast di 26 persone. Ne ho incontrate solo cinque nel mondo reale. Gli altri hanno inviato i propri contributi filmati con la webcam: si sono scelti da soli l'inquadratura e in alcuni casi hanno rielaborato a piacimento le battute del copione».
Un prodotto mai visto prima, dunque: realizzato on line in luoghi diversi da attori che non si conoscono, diretto con una regia mista e montato da un «direttore d'orchestra»: così, non avendo ancora coniato un neologismo adatto alla situazione, si definisce Zoppetti. La trama è gialla e narra l'indagine di un investigatore virtuale, che poi è lo stesso Zoppetti, di cui si vedono soltanto le mani e il pc: risolve il caso di Serena in un solo pomeriggio, svolgendo l'intera inchiesta attraverso i suoi contatti on line. Tra i protagonisti che hanno risposto al casting virtuale ci sono le professionalità più disparate: veri e propri esperti della rete o websurfer, come la webcamgirl Elenoire (www.elenoire20.com) o la blogger Dania (http://www.dottoressadania.it), ma anche la drammaturga e giornalista Elisabetta Bucciarelli (www.sbucciature.splinder.com), un broker, un artista contemporaneo. La proiezione in anteprima dei 32 minuti di film interpretati dal popolo della rete avverrà questa sera allo Spazio Tadini (Via Jommelli 24, dalle 19.30), in occasione di «Booksparty 2.0», grande festa tra letteratura e video per celebrare il compleanno di Booksweb.tv. Ci sarà la creatrice della tv dei libri, Alessandra Casella, gli scrittori che l'hanno sostenuta, come Marco Buticchi, Raul Montanari, Gianni Biondillo, e si potranno sperimentare i giochi letterari «dadisti», che provano a riprodurre la realtà attraverso piccoli cubi. Ma finita la festa, il film che fine farà? «Vorrei portarlo in giro per la rete - risponde «Zop» - e naturalmente su Youtube, per quanto riguarda il mondo virtuale. In quello reale, vorrei iscriverlo ad alcuni Festival dei corti. Dall'anno scorso anche Cannes ha aperto sezione dedicata ai webfilm, ma si tratta di veri film ad alta risoluzione predisposti per la rete. "Tanti baci da Serena" invece viene "dal basso", è fatto con le webcam di vere community».