Sulle strade dei sapori: tante degustazioni e musei del Cibo per chi ama la tavola

Città di grande tradizione, Parma. Lega il suo nome a insigni monumenti e opere d'arte, a illustri nomi della musica, a un territorio ricco di castelli, cattedrali e pievi, parchi naturali e stazioni termali. Capitale di un piccolo Ducato, dove la cucina raffinata amplificava i fasti della corte, la Capitale dei Buongustai racconta la cultura dei sapori e i prelibati tesori della sua terra anche attraverso gli itinerari enogastronomici lungo le Strade del Culatello di Zibello, del Prosciutto e dei Vini dei Colli, del Fungo Porcino di Borgotaro, e il circuito dei Musei del Cibo, inno al gusto inimitabile di prodotti che ormai appartengono al patrimonio nazionale: dal Museo del Parmigiano Reggiano a Soragna al Museo del Salame Felino, dal Museo del Prosciutto di Langhirano all'ultimo nato, il Museo del Pomodoro a Collecchio, ospitati in corti, cantine di castello e palazzi ottocenteschi. Un invito a percorrere la storia della civiltà contadina e delle filiere produttive, tra curiosità, sezioni dedicate alla gastronomia e degustazioni. Info: www.museidelcibo.it, tel. 0521.228152.