Sulle strade dell’opera: i monumenti di Verdi e del direttore Toscanini

Ecco l’itinerario del «Melodramma»: si parte con la casa di riposo per musicisti «Verdi», la casa musicale Ricordi è la seconda tappa. Terza, la casa Musicale Sonzogno e la chiesa San Gottardo al palazzo, dove veniva celebrata la messa degli artisti. Si prosegue con il cimitero Monumentale, dove si può vedere la tomba di Toscanini; poi la suite del Grand Hotel de Milan: qui soggiornò a lungo Verdi; segue il monumento dedicato all’operista nato a Roncole, infine il museo degli strumenti musicali del Castello. «Milano e il melodramma, un sodalizio importante, una storia ricca di episodi, personaggi e curiosità».