Sulmona Festival «Musikanten» il film più atteso

Tante le opere italiane in concorso al Sulmona Film Festival la cui 23ª edizione si terrà da domani a sabato, a partire dall’anteprima di Sara May, diretto da Marianna Sciveres, finora affermata scenografa. E poi Mater Natura di Massimo Andrei, Quando i bambini giocano in cielo di Lorenzo Hendel, Un’ora sola ti vorrei di Alina Marazzi, Tu devi essere il lupo di Vittorio Moroni, Craj-domani di Davide Marengo, I cinghiali di Portici di Diego Olivares, L’estate di mio fratello di Pietro Reggiani, Fuori vena di Tekla Tardelli. Il film-evento sarà Musikanten , la seconda prova da regista di Franco Battiato. Importante anche la documentazione di un incontro sul cinema fra Susan Sontag e Jackie Raynal, e l omaggio al nume tutelare della rassegna, il sommo Ovidio sulmonese doc, alle cui Metamorfosi si collegano l’animazione di Alessandrini del ’31, Le notti insonni di Topolino e alcuni cartoon Disney della stessa epoca.