SUMMIT A MILANO

Vertice di ministri lombardi con il presidente della Regione, Roberto Formigoni, e il coordinatore regionale del Pdl, Mario Mantovani. Presenti Michela Vittoria Brambilla, Paolo Romani, Mariastella Gelmini, Ignazio La Russa, il sottosegretario Daniela Santanchè, il presidente della Provincia, Guido Podestà. «Clima positivo, volontà di ragionare insieme in una fase difficile» è la sintesi che arriva dai protagonisti. Occhi puntati sulla tenuta della maggioranza ma anche sulla vita interna del Pdl e sui congressi che in Lombardia sono attesi a breve. Nella scelta dei futuri coordinatori provinciali, che saranno eletti dagli iscritti, sembra prevalere il desiderio di separare il servizio nel partito dal servizio nelle istituzioni. In pratica, non sarebbero candidabili consiglieri regionali e deputati. L’obiettivo è «formare nuova classe dirigente». La convinzione comune di Formigoni e ministri è che i congressi a breve siano un momento di confronto importante con la base.