The Sun: Cristiano Ronaldo Pallone d'oro 2008

Manca soltanto l’ufficialità ma ormai è
sicuro che il Pallone d’oro finirà nelle mani di Cristiano
Ronaldo (<strong><a href="/video.pic1?ID=cristiano_pallone">guarda il filmato</a></strong>). Secondo il tabloid inglese i fotografi di <em>France Football</em>, che ogni
anno assegna il prestigioso riconoscimento, sono a
Manchester per le foto di rito

Roma - Manca soltanto l’ufficialità ma ormai è sicuro che il Pallone d’oro finirà nelle mani di Cristiano Ronaldo. A rivelarlo è stato il tabloid britannico The Sun, secondo cui i fotografi del magazine francese France Football, che ogni anno assegna il prestigioso riconoscimento, si sono recati ieri a Manchester per le foto di rito con l’asso portoghese. La consegna del premio si terrà martedì.

Svelato un mistero Ormai sembrano non esserci più dubbi. Sarà Cristiano Ronaldo a ricevere il Pallone d’Oro 2008, assegnato dalla rivista France Football. È quanto sostiene il tabloid inglese The Sun sul proprio sito internet, svelando che il magazine francese ha già mandato i fotografi a Manchester (dove domani è in programma il derby fra il City e lo United, la squadra di Ronaldo) per le foto di rito, che sarebbero state scattate ieri e che, come ogni anno, vedono ritratto il vincitore accanto al premio. Il giornale d’Oltremanica non ha dubbi: "Cristiano Ronaldo ha già il premio nella borsa", titola. L’annuncio ufficiale, però, arriverà solo martedì.

Il favorito L’attaccante portoghese, 23 anni, era comunque già dato come favorito assoluto nella corsa alla conquista del riconoscimento, vinto lo scorso anno dal milanista Kakà, e anche molti altri calciatori si erano espressi in suo favore. "Ha vinto la Champions League e anche la Premier, sono convinto che sarà lui a vincere il premio", ha ammesso Lionel Messi, suo diretto avversario nella corsa al premio. "È uno dei migliori giocatori al mondo", ha invece assicurato Robinho, che milita nell’altra squadra di Manchester, il City. "Sono sicuro che vincerà anche il Fifa World Player - ha aggiunto, spingendosi oltre, il brasiliano - perchè se lo merita".