Il «Sun» velenoso con Chirac: «Il Verme è strisciato via»

da Parigi

Da Washington arrivano «i migliori auguri» del presidente George W. Bush, da Berlino giungono «il rispetto e la riconoscenza» della cancelliera Angela Merkel. Insomma, il giorno dopo l’annuncio della sua rinuncia a ricandidarsi, per il presidente francese Jacques Chirac ci sono tanti omaggi, ma non tutti lo ricordano con rispetto. «Il Verme striscia via», ha titolato il giornale britannico The Sun, che lo saluta a modo suo. D’altronde, sottolinea perfidamente il tabloid, tutti i sondaggi indicavano che se Chirac si fosse ripresentato sarebbe stato «pesantemente battuto». L’omaggio a «Le Worm (verme)» comprende anche la puntualizzazione delle numerose «accuse di corruzione» che hanno «perseguitato» il presidente francese, «i cui notori flirt gli hanno guadagnato il soprannome di “Jacques tre-minuti”». La storia d’amore fra il Sun e Chirac risale al 2003, quando il giornale criticò pesantemente l’Eliseo per la minaccia di porre il veto all’Onu all’azione militare contro l’Irak. Il quotidiano britannico - allora favorevole all’intervento - pubblicò addirittura un’edizione in francese - nel quale Chirac veniva battezzato «le Ver» e accusato di «pavoneggiarsi con arroganza sulla scena internazionale, con il solo obbiettivo di dare al suo Paese un’importanza spropositata in rapporto alla realtà».