«Suo figlio ha il conto in rosso» Nuova truffa del finto bancario

Una donna di 62 anni è stata truffata da un finto dipendente di una banca dove ha il conto suo figlio. È successo ieri, poco dopo le 11, in via Teodosio (Città Studi). Un uomo sui 40 anni, vestito elegantemente, ha bussato alla porta dell’appartamento di Soccorsa B. Si è presentato come un dipendente della banca dove il figlio della donna ha un conto, le ha detto che il conto era in rosso e che doveva provvedere immediatamente a saldare il debito. L’anziana allora gli ha consegnato 2mila600 euro e lui si è allontanato dall’appartamento. La tecnica adottata dal malvivente è la stessa utilizzata per compiere una truffa avvenuta in zona Isola il giorno prima. Anche in quel caso un uomo sui 40 anni vestito in giacca e cravatta aveva chiesto denaro alla vittima, una settantaseienne, per coprire il debito in banca del figlio.