Suoni e visioni con l’astronave Indeependance

da Milano
Un’imponente astronave al centro dell’Arena Civica di Milano, sulla quale prendere posto per un viaggio tra arte e utopia. È Indeepandance, suggestione spettacolare scatenata dalla collaborazione di un gruppo di artisti accomunati da un sogno. Realizzato. Tutti i protagonisti - il compositore Vittorio Cosma, il poeta e scrittore Aldo Nove e i videoartisti Masbedo (nicolò Massazza e Jacopo Bedogni) - lo definiscono così. Spettacolo multimediale e multisensoriale tra musica, poesia, letteratura e immagini Indeepandance - da domani a domenica - è un viaggio che, in 13 quadri, intende raccontare i temi cruciali del Pianeta, dalla biologia alla finanza. A simboleggiare il confronto dell’individuo con il mondo contemporaneo - questo il filo rosso del racconto - un percorso all’interno di una gigantesca struttura composta da 4 megaschermi di 16 metri per 9, e di uno spazio interno nel quale lo spettatore sarà invaso da suoni, parole, immagini. «Un’opera inclusiva, più che esclusiva», la definisce Aldo Nove. Indeepandance è inserito nel fitto cartellone di Music Across, festival voluto dal direttore artistico Caterina Caselli e promosso dalla Regione: tre giorni di «meticciato» artistico e musicale ad occupare Milano.