Il suono gitano delle nacchere

Il flamenco è una danza gitana, nata dalla fusione di ritmi moreschi, ispanici e afro. Si tratta di una danza «viva», che continua a cambiare. La nota nomade espressa dalle chitarre e dai canti è quella che ha accompagnato le migrazioni del popolo gitano lungo i secoli. È la danza ballata con le scarpe chiodate, la danza del ventaglio e delle nacchere, ma soprattutto la danza accompagnata dal suono della chitarra acustica. All’inizio è solo canto, senza musica: chitarra e danza si aggiungono solo in seguito. Il termine «flamenco» inoltre raccoglie più di 40 generi (palos), ognuno con un proprio ritmo.