Il suono «grunge» dei Gutter Twins raffinati interpreti del nuovo punk

Difficile stasera entrare alla Salumeria della Musica. L’appuntamento è goloso e di culto. Definiamolo «grunge» con un pizzico di raffinatezza il suono di Mark Lanegan e Greg Dulli (uno ex Screaming Trees, l’altro ex Afghan Whigs) in arte Gutter Twins. Domani allo Zoe Club il rock progressive degli americani King’s X e alla Casa 139 le intense ballate della cantautrice Marian Trapassi. Mercoledì allo Zoe Club (attivissimo in questi tempi con show di tendenza) il duo femminile (Maya e Aiji) chitarra e voce Lovely Mochogang, alfiere del cosiddetto j-rock (Japanese rock) anche detto «New Century Electrorock». Venerdì e sabato quattro spettacoli (due per sera) al Blue Note dei Tower of Power. All’insegna del rhythm and blues, del funky e del soul più vibrante una storica band (nata a metà degli anni Sessanta in California) prevalentemente composta da fiati ripercorre all’insegna del ritmo e del divertimento la storia della black music.