Suor Maria Vittorina da oggi cittadina onoraria di Bogliasco

Oggi 9 marzo, anche se con un giorno di ritardo sulla giornata della donna, Bogliasco festeggia una donna che molto ha dato al suo paese d'adozione. Il Comune di Bogliasco infatti conferirà la cittadinanza onoraria a Madre Maria Vittorina Manzoni, Madre Superiora nella Casa Generalizia delle Suore Somasche che ha sede a San Bernardo di Bogliasco. Un riconoscimento che giunge opportuno, verso una suora che ha impostato tutta la sua opera in favore degli altri, sia a Bogliasco, sia nel grande mondo missionario delle Suore Somasche. Suor M. Vittorina succedette nella guida della Casa alla zia, suor Agnese, scomparsa nel 1995, continuandone l'intensa opera di carità verso i più bisognosi. Ella proveniva da anni di impegnativo lavoro nella sua Congregazione, dove vi era entrata nel 1958, presso l'Istituto Nido S. Girolamo di Rapallo dove compì tutta la sua formazione religiosa. Nel febbraio 2000 partì con tre consorelle, alla volta di Kinshasa, nella Repubblica Democratica del Congo. Dopo aver preso visione della situazione e constatato che, lì, più che altrove, era attuale l'opera di San Girolamo Emiliani, non esitò a fare un altro viaggio, l'anno seguente, per sbrigare tutte le trattative ed affittare una casetta, nell'attesa di poter erigere una Casa missionaria, ove iniziare l'opera, a favore dei bambini, soprattutto più bisognosi.
Così, da allora, è stato un susseguirsi di viaggi, il prossimo sarà il dodicesimo, per guidare i lavori e per sostenere la nuova opera che, pur tra grandissime difficoltà, sta tuttora avandando.