Suore in sella alle moto per aiutare l’India

Oggi per il Comune di Carro, la comunità montana dell’alta Val di Vara e per l’Istituto delle suore Gianelline è un’occasione speciale: una grande festa è stata infatti organizzata per celebrare come ogni anno San Antonio Maria Gianelli, nato a Carro nel 1789. Oltre a questo però c’è un altro obiettivo che si spera di raggiungere: l’acquisto di una moto con il ricavato della pesca di beneficienza e degli stand gastronomici. Suor Maurizia, Madre provinciale dell’ordine, infatti spiega che è l’unica soluzione per far sì che alcune loro suore, impegnate nell’India centrosettentrionale, possano raggiungere i luoghi più impervi, dove la vegetazione e il terreno non consentono di muoversi altrimenti, impedendo quindi lo svolgimento di una delle numerose missioni in cui l’ordine delle Gianelline è impegnato.