Suore vendono rara figurina e incassano una fortuna (e la donano ai fraticelli)

É del 1909, raffigura il campione di baseball Honus Wagner, è un reperto rarissimo. Le religiose di Baltimora l'avevano ricevuta in eredità da un parente e all'asta hanno incassato 262mila dollari che hanno subito diviso tra i conventi. Senza fare un affare...

Una rarissima figurina di baseball lasciata in eredità ad alcune suore cattoliche di Baltimora, in Maryland, è stata venduta all'asta per 262.000 dollari. Il prezzo finale ha superato le più rosee previsioni della casa d'aste di Dallas, «Heritage Auction Galleries». Le suore riceveranno infatti 220.000 dollari dalla vendita.
La figurina, ritagliata da un pacchetto di sigarette «Sweet Caporal», raffigura il giocatore dei Pittsburgh Pirates, Honus Wagner. Appartenente alla serie T206 prodotta dall'American Tobacco Company fra il 1909 e il 1911, è considerata uno dei più costosi oggetti di memorabilia sportiva. Ne esistono infatti solo sessanta esemplari al mondo. Wagner si era infatti opposto alla riproduzione della sua effige sui pacchetti di sigarette che erano stati perciò immediatamente ritirati dal mercato.
La figurina era stata lasciata in eredità dal fratello di una delle suore: Sorella Virginia Muller, l'ereditiera, ha dichiarato che i proventi saranno distribuiti ai diversi conventi dell'ordine, di frati e di suore, sparsi in più di trenta paesi in tutto il mondo. Non si sa bene comunque se abbiano fatto un affare oppure no. Uno dei sessanta esemplari, appartenuto alla leggenda dell'hockey su ghiaccio Wayne Gretzky, nel 2007 era stato venduto per 2,8 milioni di dollari. Che sia colpa della crisi?