Super buy back per Ibm

Un nuovo buy back da 4 miliardi di dollari per risollevare il titolo che da inizio anno si è deprezzato del 16%. Il board della Ibm, il colosso mondiale dell’informatica, ha annunciato l’acquisto di altre azioni proprie in aggiunta ai 5 miliardi record dello scorso aprile. Nel complesso, il gruppo di Armonk ha varato nel 2005 la più grande operazione del genere nella storia della società: le risorse stanziate per il buy back si attestano a ben 9 miliardi. L’annuncio ha indebolito i corsi del titolo (meno 0,4%).